Stufe a paraffina e cherosene

Le stufe a paraffina, note anche come kerosene o stufe a kerosene, non sono molto utilizzate nella maggior parte dei paesi, sebbene continuino ad avere un ruolo enorme in alcuni paesi del Sud America, dove il reddito per abitante è più basso, e non consente l'accesso a uno dei notizia stufe a pellet o di stufe a gas. Il grande vantaggio di questo tipo di stufa è senza dubbio il suo prezzo, che è molto contenuto rispetto alla maggior parte delle altre stufe..

Risultano anche perfetti se dobbiamo trasportarli, per dare calore a più stanze o se le usiamo solo per brevi periodi, date le loro ridotte dimensioni. Il suo carburante, la paraffina, non è un problema per nessun utente, il che è un altro grande vantaggio.

Confronto tra stufe a cherosene

Le migliori stufe a paraffina

Qui ti mostriamo alcune delle migliori stufe a paraffina che puoi acquistare oggi sul mercatoe che puoi acquistare tramite Amazon per maggiore comodità;

Forno a paraffina Zibro LC-30

Il fornello a paraffina Zibro è uno dei più venduti su Amazon e senza dubbio lo è per il suo prezzo, ma per le caratteristiche che ci offre. Tra questi spicca l'installazione senza tubi di scarico e la possibilità di utilizzarlo anche con interruzioni elettriche.

Con una potenza di 3KW è più che sufficiente per riscaldare ambienti da 19 a 48 mq con un consumo di carburante contenuto compreso tra 0,083 e 0,313 litri orari, quindi grazie al suo serbatoio da 5,4 litri otterremo una grande autonomia.

Se lo desideri, il suo prezzo è di circa 190 euro e puoi acquistarlo utilizzando la nostra offerta per averlo al miglior prezzo.

Zibro LC-400

Se vuoi riscaldare una stanza più grande, abbiamo la sorella maggiore del modello precedente: lo Zibro LC-400.

La sua potenza di riscaldamento è di 4KW, il suo serbatoio aumenta a 7,6 litri ed è consigliato per riscaldare ambienti con una superficie da 26 a 68 mq.

Con questa potenza puoi acquistare questa stufa a paraffina ad un prezzo sensazionale per i vantaggi che offre.

Set di giocattoli LC-3010

E se il nostro budget è ancora più basso, possiamo sempre optare per la stufa a kerosene Toyoset che possiamo trovare a poco più di 180 euro e ci permetterà di riscaldare ambienti tra i 19 e i 48 mq con un consumo che oscilla tra 0,083 e 0,313 litri a il tempo a seconda della potenza e della temperatura che abbiamo selezionato nel termostato.

Indubbiamente, questa stufa a combustibile sarà perfetta per riscaldare piccoli ambienti o per averla in una seconda residenza dove raramente andiamo in inverno.

Zibro RS220

Infine, vogliamo mostrarvi il fornello a paraffina liquida Zibro RS 220, che ha il grande vantaggio di poterlo trasportare facilmente ovunque. Anche il suo prezzo non è troppo alto se teniamo conto delle caratteristiche e dei vantaggi che ci offre.

Naturalmente, tieni presente che è progettato per riscaldare ambienti compresi tra 14 metri quadrati e 32 metri quadrati. Questa stufa a paraffina è la più economica dell'intero confronto ma è anche quella che offre la minor potenza (2,2KW).

Paraffina per stufe

Come abbiamo già commentato in precedenza il combustibile liquido utilizzato per queste stufe è paraffina e cherosene. Nonostante ci siano alcune differenze tra loro, soprattutto a livello commerciale, sono spesso considerati la stessa cosa, qualcosa che useremo per trattarli d'ora in poi come lo stesso combustibile che useremo per le nostre stufe a paraffina.

La paraffina si ottiene, senza entrare troppo nei dettagli, attraverso un processo di filtrazione dell'olio, distillato a temperature molto elevate. Con questo processo si ottiene un olio che viene poi raffreddato e quando cristallizza diventa paraffina, ovviamente, dopo diversi processi di filtrazione e lavaggi acidi e alcalini.

Immagine di un tamburo di paraffina

Sia la paraffina che il cherosene sono derivati ​​dal petrolio, il che fa sì che il loro prezzo vari con una certa frequenza a seconda del prezzo dell'oro nero. Questo combustibile, da un lato molto vantaggioso, dall'altro è uno svantaggio in quanto lascia un odore molto caratteristico all'accensione della stufa.

La paraffina o il cherosene possono essere acquistati in un gran numero di stabilimenti e anche online attraverso diversi negozi virtuali, come Amazon e molti altri.

Tipi di stufe a paraffina

In generale, attualmente esistono due diversi tipi di stufe a paraffina;

Stufe a paraffina Wick

Questo tipo di stufa si distingue per la sua enorme semplicità e soprattutto perché non hanno bisogno di essere collegati alla rete elettrica. Per farle funzionare dovrai solo riempire il serbatoio del carburante e iniziare subito a ricevere il calore che producono.

L'unico inconveniente di questo tipo di fornello si verifica la prima volta che vogliamo usarlo e cioè che per iniziare ad usarlo dovremo aspettare mezz'ora prima di accenderlo in modo che lo stoppino sia ben imbevuto di combustibile e funzioni correttamente.

Stufe elettroniche o laser

A differenza delle stufe a stoppino, delle stufe elettroniche o laser, se questo Devono essere collegati alla corrente elettrica poiché hanno un sistema di controllo elettronico che ci offrirà grandi vantaggi quando lo si utilizza. Tra questi c'è il controllo elettrico del bruciatore, la funzione di risparmio del combustibile, un termostato di accensione e spegnimento del bruciatore o la programmazione giornaliera per il funzionamento.

Come funziona una stufa a paraffina

Sebbene attualmente sul mercato ci siano molti diversi tipi di stufe a paraffina, il loro funzionamento è molto simile e oltre ad essere più semplice. Ed è sufficiente riempire il serbatoio del carburante con paraffina e accendere lo stoppino corrispondente in modo che la nostra stufa inizi a produrre calore.

Ecco due video che mostrano come accendere un fornello a paraffina in modo semplice come possiamo vedere nell'accensione di una stufa a kerosene con un fornello elettrico (modello moderno):

Vantaggi di una stufa a paraffina

Di seguito ti mostriamo i principali vantaggi che hanno le stufe a paraffina;

  • Calore secondo. Questi tipi di stufe producono calore secco perché i riscaldatori a cherosene causano pochissima umidità a differenza di altre stufe. Questo fa sì che anche la sensazione di calore si manifesti quasi immediatamente.
  • Carburante sicuro. La paraffina, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è un combustibile sicuro, che non presenta rischi di esplosione e riduce i rischi di incendio a un livello molto basso.
  • Strutture nulle. A differenza di altri tipi di stufe, non è necessario alcun tipo di installazione per iniziare a utilizzare una stufa a paraffina.
  • Il calore si diffonde molto rapidamente in tutto il locale dove si trova la stufa
  • Servono per riscaldare grandi spazi. Le stufe a paraffina più piccole possono essere utilizzate per riscaldare ambienti fino a 20 metri quadrati, ma i modelli più grandi possono riscaldare ambienti fino a tre volte più grandi.
  • Grande esibizione. L'efficienza energetica di queste stufe è vicina al 100%, il che ci offre grandi prestazioni
  • Prezzo. Attualmente il prezzo delle stufe a paraffina, soprattutto se lo confrontiamo con altri tipi di stufe, è davvero molto contenuto.
  • Grande risparmio. Oltre al buon prezzo con cui vengono vendute le stufe a paraffina, il loro funzionamento è molto economico poiché con soli 20 litri di paraffina riusciamo a far funzionare la stufa per circa 100 ore.

Svantaggi di una stufa a paraffina

  • Spazi ventilati. Dovrebbero essere utilizzati solo in spazi ventilati
  • Attenzione all'anidride carbonica. Uno dei principali svantaggi di questo tipo di fornelli è il monossido di carbonio che producono, che può essere fatale per l'uomo. Hanno sistemi di sicurezza che dovrebbero prevenire i pericoli di incidente, ma è interessante non usarli di notte e farlo solo come abbiamo già detto in spazi ben aerati.
  • Emana odore. Paraffina e cherosene emanano odori, soprattutto in fase di accensione, che possono essere molto sgradevoli per certe persone

Consumo di una stufa a paraffina

Abbiamo già commentato che l'acquisto di una stufa a paraffina può essere davvero economico per noi, ma anche il combustibile di cui abbiamo bisogno è più che possibile che sia anche molto economico. Ed è che la paraffina per stufe può essere trovata a un prezzo davvero ridotto. Ad esempio, dopo aver cercato online, siamo stati in grado di acquisire Una tanica da 20 litri di carburante a soli 40 euro, quindi è facile dedurre che un litro di paraffina costa 2 euro.

Il consumo di una stufa a paraffina dipende dalla sua potenza, ma una semplice stufa è in grado di riscaldare un ambiente di 40 mq con una consumo che sarà compreso tra 0,10 e 0,30 litri/ora. Questo ovviamente dipenderà dalla temperatura che vogliamo raggiungere nella stanza, dalla qualità dell'isolamento e da altri aspetti.

Da questi dati possiamo ricavare il seguente range:

  • 0,10 litri/ora x 2€/litro = € 0,20 / ora
  • 0,30 litri/ora x 2€/litro = € 0,60 / ora

E trai queste conclusioni;

  • Caso migliore: € 0,20 / h / 40 mq = € 0,005 / ora
  • Caso peggiore: € 0,60 / h / 40 mq = € 0,015 / ora

Le stufe a paraffina sono sicure?

Immagine di una stufa a paraffina

A differenza di quanto credono in molti le stufe a paraffina sono abbastanza sicure, con un minimo di cura e attenzione durante l'utilizzo. Certo, non si può ignorare che non sono le stufe più sicure che possiamo trovare oggi disponibili sul mercato.

prima è molto importante stare attenti all'odore che emanano queste stufe quando le accendiamo e questo può crearci qualche altro problema. Inoltre, se li usiamo in ambienti ventilati ed evitiamo di usarli di notte per prevenire possibili problemi con il monossido di carbonio che sprigionano, non dovrebbero darci troppi problemi.

Le stufe a paraffina sono sicuramente sicure per l'uso quotidiano, purché, e come con quasi tutte le stufe, prendiamo un minimo di attenzione durante l'utilizzo.

Dove mettere una stufa a cherosene

Guida all'acquisto della stufa a paraffina

Sebbene le stufe a cherosene o paraffina siano abbastanza efficienti quando si tratta di avere una stanza con una buona ventilazione, devono essere posizionate in un luogo adatto per ottimizzarne le prestazioni.

Sono consigliati per spazi di fino a 50 metri quadrati, anche se dipende anche dalla potenza. Più potenza hai, più spazio puoi riscaldare. Non è consigliabile posizionarlo nelle camere da letto o nelle zone meno ventilate della casa, poiché emettono gas con cattivi odori e che, in eccesso, sono tossici.

La maggior parte delle stufe a cherosene ha sistemi e sensori antiribaltamento Rilevano la quantità di CO2 nell'ambiente per fermare il gas. Se non disponi di un collegamento elettrico nello spazio in cui prevedi di posizionare la stufa, dovrai scegliere una stufa a paraffina a stoppino.

Come accendere un fornello a paraffina

Se hai acquistato un fornello a paraffina, è normale che all'inizio tu abbia dei dubbi su come accenderlo. Qui ti aiutiamo a conoscerlo. È più facile di quanto pensi, devi solo fare quanto segue:

  1. Riempi il serbatoio del kerosene. È possibile utilizzare una pompa naturale. Per fare ciò, utilizziamo dei tubi e li introduciamo nel tamburo. Successivamente pomperemo manualmente.
  2. Dopo il serbatoio è inserito nella stufa e si assicura che sia posizionato correttamente.
  3. Infine, la manovella è girata per far funzionare la stufa e questa comincerà a funzionare.

Come pulire una stufa a paraffina

Sebbene le stufe a paraffina siano molto pratiche ed efficienti, si rovinano e si sporcano anche. Per evitare problemi di consumo o qualsiasi pericolo, è bene averli sempre ben curati e puliti.

La sua manutenzione non è molto complessa, ma deve essere sempre conservata nelle sue migliori condizioni affinché funzioni il più a lungo possibile. Per mantenerlo, devi solo fare quanto segue:

  • Quando accendiamo i fornelli, dobbiamo tenere presente che il pulsante non deve essere premuto per più di 4 secondi, altrimenti bruceremo a poco a poco la resistenza. Forse la prossima volta che vorremo accendere i fornelli non avremo la resistenza per farlo.
  • Anche lo stoppino richiede poca cura. Quando la stagione fredda è finita e stiamo per smettere di usare i fornelli, dobbiamo bruciare tutta la paraffina nel serbatoio. Devi aspettare che la stufa smetta di funzionare da sola. Quando ciò accade, lo stoppino si asciuga e evitiamo che si indurisca.
  • Quando hai bisogno di cambiare lo stoppino o la resistenza, puoi farlo da solo. Si acquistano separatamente e si smonta la custodia. Una volta lì, dovrai solo sostituire le parti.

Come puoi vedere, la manutenzione è abbastanza semplice in generale.

Sono efficaci?

Esistono diversi tipi di stufe a paraffina e ognuna di esse ha un rendimento dipendente dalla potenza. Questo tipo di stufa può aumentare la temperatura di un ambiente in breve tempo. Questa capacità rende il suo consumo leggermente superiore.

La paraffina si vende in fusti da 20 litri di solito, con prezzi che oscillano tra i 40 ei 50 euro. Una volta acceso il fornello, a seconda della sua potenza e dell'intensità con cui lo accendi, consuma tra 0,13 e 0,30 litri ogni ora.

Sono ideali per i luoghi dove ci sono correnti d'aria. Ad esempio per riscaldare luoghi pubblici dove le porte vengono continuamente aperte e chiuse o le finestre vengono aperte. Inoltre, la loro capacità di essere trasportati ovunque e senza necessità di installazione, li rende più efficienti.

Fornelli a gas o a paraffina

Una polemica continua tra gli utilizzatori dei fornelli è il confronto tra fornelli a paraffina e fornelli a gas. Ogni tipo di stufa ha i suoi vantaggi e svantaggi, a seconda dell'uso che se ne farà.

Cercheremo di presentare un confronto per chiarire i pro ei contro di ogni tipo.

Le stufe a paraffina forniscono un caldo secco e favorisce la rapida sensazione di calore. Il carburante è sicuro e non richiede strutture. Ha una resa prossima al 100% e rappresenta un grande risparmio. Tuttavia, è consigliato solo per luoghi ventilati e non viene utilizzato per riscaldare la stanza di notte, poiché emana monossido di carbonio. Il carburante emana un odore sgradevole, soprattutto all'accensione e allo spegnimento.

I fornelli a gas, invece, sono più facili da spostare, poiché hanno le ruote integrate. Sono più facili da trovare e più economici da acquistare. Hanno buone misure di sicurezza e anche il carburante è economico. Non hanno bisogno di troppa manutenzione. Tuttavia, non possono essere utilizzati in ambienti poco ventilati e generano molta umidità nell'ambiente.

Come si può vedere, i vantaggi e gli svantaggi di entrambi sono molto simili. Pertanto, è consigliabile acquistare l'uno o l'altro a seconda del tipo di esigenza che si ha. Per i luoghi dove è necessario riscaldamento rapido e correnti d'aria, la stufa a paraffina è migliore. Se invece avremo bisogno di una stufa che sia più stabile nel tempo e che non emetta odori in ambienti più grandi, utilizzeremo la stufa a gas.

Una stufa a paraffina è uguale a una stufa a cherosene?

Questa è una domanda che molte persone si pongono. Paraffina o cherosene? Tuttavia, non c'è motivo di dubitare, Loro sono la stessa cosa. La paraffina o cherosene è un tipo di combustibile trasparente e infiammabile che si ottiene per distillazione del petrolio. Viene anche utilizzato nella produzione di insetticidi e come solventi.

Quando viene utilizzata nel campo delle stufe, la parola paraffina è usata più del cherosene. Tuttavia, i due termini si riferiscono allo stesso tipo di carburante. Essendo infiammabile, occorre prestare attenzione durante l'uso e il trasporto.

Con queste informazioni è certo che tutti gli aspetti relativi alle stufe a paraffina sono stati chiariti. Ora devi scegliere il tipo di stufa più adatto a te in base alle tue esigenze.


Che budget hai per riscaldarti in inverno?

Ti mostriamo le migliori opzioni per te

80€


* Muovi il cursore per cambiare il prezzo

1 commento su "Stufe a paraffina e kerosene"

  1. Gli stoppini sono tutti uguali o ci sono diverse misure in base alle stufe la mia Kero 260 vorrei sapere di quale stoppino ho bisogno e se hanno un prezzo

    risposta

Lascia un commento

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.