Stufe a gas

Le stufe a gas Offrono alte prestazioni quando riscaldano la nostra casa o una stanza senza intaccare le nostre tasche, il che consente un grande risparmio economico.

a aiutarti a scegliere la migliore stufa a gasDi seguito troverai un confronto aggiornato con i migliori modelli che puoi acquistare oggi. Ti offriamo anche una grande quantità di informazioni in cui spieghiamo come funzionano queste stufe, dove posizionarle, i loro vantaggi, svantaggi ...

Confronto di stufe a gas

Per iniziare, ecco un confronto con le migliori stufe a gas che puoi acquistare oggi:

Le migliori stufe a gas

De Longhi VBF2

DeLonghi è uno dei produttori di stufe più conosciuti al mondo e che può vantare di avere a catalogo alcuni dei modelli più apprezzati, come questo De Longhi VBF o VBF2 che sono considerate due delle migliori stufe a gas a fiamma blu.

Il prezzo di entrambi i modelli è molto basso, anche se nel caso del VBF ha un grande svantaggio, ovvero non ha un termostato, quindi non saremo in grado di controllare la dimensione della fiamma. Ciò significherà che non possiamo risparmiare sui consumi, anche se se questo è ciò che stiamo cercando, possiamo optare per il modello VBF2 che incorpora un termostato.

La differenza di prezzo tra entrambi i modelli è minima, quindi ti consigliamo direttamente di acquistare il modello VBF2 poiché è più nuovo e più completo.

Prometeo stufa nera

Un'altra delle stufe a fiamma blu più potenti sul mercato è la Prometeo che imita una stufa cilindrica. Come l'altra stufa di cui abbiamo parlato, ha 3 posizioni di potenza per poterla adattare in ogni momento alle nostre esigenze in ogni momento. Certo, ha un po' meno di potenza, 11000 W, che basteranno per riscaldare qualsiasi stanza, anche le più grandi o negli spazi esterni.

Il suo prezzo attuale sul mercato è molto competitivo poiché oltre ad essere potente e con quell'effetto fiamma, ha altre interessanti opzioni come un triplo sistema di sicurezza o maniglie di trasporto per spostarlo facilmente grazie alle sue ruote girevoli. Accetta gas propano e butano.

Olimpia Splendid

Una delle migliori stufe catalitiche che possiamo trovare sul mercato è la Olimpia Splendid, una stufa che ha un pannello catalitico ci offre una potenza massima di 4.200W. Naturalmente, e come potrebbe essere altrimenti, possiamo regolare questa potenza grazie ai tre livelli di selezione che incorpora: 1200, 2800 e 4200.

È anche una stufa made in Italy, a bassissimo consumo, ideale per riscaldare piccoli ambienti, e ha un consumo minimo di gas di 118 grammi/ora, mentre il massimo è di soli 305 grammi/ora.

Orbegozo HBF 90

Se stiamo cercando un po' più di potenza, l'Orbegozo HBF 90 ci offre fino a 4200 W e un consumo massimo di 305 grammi/ora, che non è troppo alto considerando che siamo di fronte a una stufa a butano e al prezzo di questo gas.

Il prezzo normale di questa stufa è di 101 euro, anche se molto normalmente possiamo trovarlo con un prezzo ridotto che solitamente si aggira intorno agli 80 o 90 euro.

Ma signore EBBC0016

Con un design compatto, questa stufa Butsir EBBC0016 ci offre la possibilità di riscaldare qualsiasi stanza con gas butano. Anche il suo prezzo è il più economico di questo confronto ed è che possiamo acquistarlo per pochissimi soldi.


Tra le sue principali caratteristiche segnaliamo il suo due livelli di potenza, potendo utilizzare un solo bruciatore con un consumo di 98g/h oppure aumentare la potenza con un secondo bruciatore che in totale offrirà un consumo di 200g/h.

Tipi di stufe a gas

Fornello a gas fiamma blu

immagine del gas

Le stufe a gas a fiamma blu, riscaldano la stanza per convenzione o che è lo stesso, aria calda generata che sposta l'aria fredda fino a quando la temperatura di tutta l'aria non aumenta. Questi tipi di stufe sono poco indicati per ambienti piccoli, inferiori ai 15 mq, diventando tremendamente efficaci anche in ambienti di 40 mq.

Fino a non molto tempo fa, questi tipi di fornelli a gas non erano affatto economici poiché consumavano una quantità enorme di gas. Le stufe a gas Blue Flame di oggi fanno un uso molto migliore del gas, essendo molto più efficaci e soprattutto economico. Per darvi un'idea, il consumo di solito non è superiore a 4 litri per gas all'ora, il che ci permetterà di raggiungere fino a 4000W di energia termica.

Stufe catalitiche

Le stufe catalitiche sono consigliate da un gran numero di esperti per le famiglie con bambini piccoli o animali, data la enorme sicurezza che offrono. Ed è che uno dei principali vantaggi che ci offrono è che emette calore attraverso il suo pannello catalitico che lo rende non funzionante con il fuoco diretto, evitando un gran numero di pericoli per i più piccoli in casa e per tutti quegli animali curiosi che tendono ad avvicinarsi ai fornelli.

La sua potenza è compresa tra 2.500 e 3.100 W, con un consumo stimato tra 140 e 200 grammi all'ora. Questo rende il suo consumo inferiore a quello delle stufe a gas a fiamma blu. Inoltre resistono molto meglio alla temperatura una volta spenti i fornelli.

Infine, il loro grande svantaggio è che non scaldano velocemente come altri tipi di stufe, ma senza dubbio i vantaggi che ci offrono fanno sì che questo svantaggio rimanga in secondo piano.

Stufe a gas radianti

Stufa a gas radiante

Le stufe a gas sono ampiamente utilizzate nelle case per fornire calore nelle giornate più fredde. Sono sempre stati ritenuti più pericolosi a causa di potenziali incendi e fughe di gas. Tuttavia, nel corso degli anni, ne hanno migliorato la sicurezza e l'efficienza.

Quando si tratta di scegliere quale tipo di fornello a gas si desidera inserire nella propria casa, ci si chiede quale sia il migliore. È importante che tu prenda in considerazione la stanza in cui lo posizionerai. Deve avere una buona ventilazione, poiché la stufa consuma ossigeno dall'ambiente.

Le stufe a gas radianti funzionano come segue. Hanno un bruciatore a infrarossi ad alte prestazioni che li fa avere una potenza maggiore. Sono in grado di raggiungere fino a 4.000 W, in modo da poter riscaldare ambienti più grandi tra 25 e 35 mq. Poiché sono più potenti, devono essere posizionati in una stanza ben ventilata. Di solito consumano circa 300 grammi di gas all'ora. Tenendo conto che una bombola di gas butano ha 12,5 kg ed è la più economica che ci sia, non è affatto costosa. Si consiglia di tenerlo lontano dalla portata dei bambini.

Le stufe a gas radianti vengono spesso confuse con altre come la fiamma catalitica e blu. Tuttavia, il suo funzionamento non è lo stesso. Le stufe catalitiche utilizzano un pannello catalitico che non utilizza direttamente il fuoco. Queste stufe sono più consigliate se hai bambini a casa.

D'altro canto, la fiamma blu funziona per convezione. Il gas brucia a una temperatura più alta, il che ha un minor consumo di carburante e una maggiore emissione di calore. Hanno una vita utile più lunga rispetto ad altre stufe a gas

Con queste informazioni, sei sicuro di non confonderti di più tra i tipi di stufe.

Dove mettere una stufa a gas

Una delle domande più frequenti che si pongono tutti coloro che acquistano una stufa a gas ha a che fare con la sua posizione. Ed è che la maggior parte di noi ha classificato tutto ciò che riguarda il gas come pericoloso, quando se abbiamo determinate precauzioni, è tutt'altro che pericoloso.

Per posizionare una stufa a gas è necessario seguire le seguenti indicazioni;

  • Collocarli in stanze ben ventilate e dotate di a dimensione superiore a 20 metri quadrati
  • Se ne sconsiglia l'installazione in camere da letto, piccoli ambienti o ambienti poco ventilati.

Sebbene sia necessario prendere precauzioni quando si posiziona una stufa a gas, non dovresti preoccuparti troppo poiché la maggior parte ha un sistema di spegnimento automatico quando l'ambiente raggiunge un certo carico di CO2. Questo evita grossi problemi e ci tiene sempre fuori da ogni pericolo.

Come accendere una stufa a gas

Come accendere una stufa a gas

Molte persone si chiedono come accendere correttamente la stufa a gas per evitare pericoli. La prima cosa da fare è aprire la valvola di regolazione della pressione della bombola del gas. La manopola di regolazione deve essere premuta per circa 20 secondi e ruotato nella sua posizione massima. Mentre teniamo premuto il comando, premiamo più volte il pulsante piezoelettrico per far accendere la fiamma pilota. Quando la fiamma è accesa è bene tenere premuta la manopola ancora per qualche secondo e poi rilasciarla a poco a poco.

Se dopo aver acceso la fiamma pilota e rilasciato la manopola del regolatore si spegne, è perché la bottiglia sta finendo. Se invece la fiamma non si accende, il pulsante piezoelettrico può essere rotto o ha raccolto polvere.

È importante non spostare il fornello a gas una volta acceso, se è necessario spostarlo è meglio spegnerlo e attendere qualche minuto affinché il gas in bombola si stabilizzi. Questo viene fatto per evitare possibili esplosioni di gas.

Le stufe a gas sono sicure?

Guida all'acquisto della stufa a gas

Come tutti questi apparecchi di riscaldamento, le stufe a gas hanno i loro rischi. Possono essere pericolosi se non utilizzati correttamente e con cautela. Per evitare situazioni pericolose dobbiamo:

  • Non utilizzare il fornello a gas nei bagni o nelle camere da letto.
  • Non collegarli in ambienti troppo piccoli (circa 3,5 mq), in quanto consumando l'aria ambiente ci mettiamo in pericolo di soffocamento.
  • Se la potenza supera i 4650 W, la stanza deve avere sempre una circolazione d'aria.
  • Si consiglia di spegnerli se si va a dormire.
  • Non conservare le bombole di riserva negli scantinati.
  • È importante lasciare una distanza di sicurezza tra la stufa e possibili oggetti infiammabili come mobili e poltrone.
  • Non coprirlo con i vestiti in nessun caso.
  • Se l'aria diventa troppo viziata, apri le finestre per 10 minuti per rinnovare l'aria.
  • La polvere è il tuo peggior nemico. Durante l'estate è bene coprirli per evitare che raccolgano polvere, poiché potrebbe essere un pericolo e un calo delle loro prestazioni.

Per aumentare la tua sicurezza, negli anni le stufe a gas hanno migliorato le loro prestazioni con un sistema di sicurezza che funziona così:

  • Hanno un sistema che interrompere il gas in caso di spegnimento della fiamma. In questo modo eviteremo possibili avvelenamenti da gas.
  • Se l'atmosfera è fortemente inquinata, l'emissione di gas viene interrotta automaticamente. Se l'atmosfera è povera di ossigeno o il bruciatore è sporco, durante la combustione verrà generato monossido di carbonio. È un gas tossico, quindi la stufa eviterà questa situazione.

Se i sistemi di sicurezza non funzionano, non funzionerà nemmeno la stufa. Pertanto, sono abbastanza sicuri.

Vantaggi di una stufa a gas

Tra i principali vantaggi delle stufe a gas possiamo trovare;

  • Interruzioni di corrente. Le stufe a gas funzionano come dice il loro nome con il gas, quindi non dovremmo essere a spese dell'elettricità. Nelle aree in cui i tagli all'offerta sono generalmente comuni, rappresentano una risorsa interessante.
  • Accensione rapida e poca pulizia. Questo tipo di stufa si accende rapidamente e facilmente, e non richiede grandi manutenzioni o pulizie profonde.
  • Regolazione della temperatura. A differenza di altri tipi di stufe, le stufe a gas ci permettono di mantenere la temperatura molto controllata e regolarla a nostro piacimento, a seconda del calore di cui abbiamo bisogno in ogni momento.

Svantaggi delle stufe a gas

I principali svantaggi delle stufe a gas sono i seguenti;

  • Portabilità. I fornelli a gas di solito non sono di piccole dimensioni, quindi portarli da un luogo all'altro è solitamente piuttosto complicato. Se devi spostare la stufa da un luogo all'altro costantemente o abbastanza frequentemente, potresti dover trovare un altro tipo di stufa.
  • Perdite di gas. Come abbiamo già accennato in precedenza, uno dei principali inconvenienti dei fornelli a gas sono proprio le perdite di gas che possono causare più di un problema per un gran numero di utenti. Per evitare questo problema è fondamentale controllare frequentemente le stufe.

Prezzo del butano

Attualmente il prezzo della bombola di butano è di 14.15 euro, uno dei prezzi più bassi che si ricordi, ma che da luglio 2016 è in aumento senza che sembri avere un freno.

Di seguito potete vedere in questo grafico l'evoluzione che il cilindro di butano ha avuto negli ultimi mesi;

Evoluzione del prezzo della bombola di butano

È meglio una stufa a gas o cherosene?

Le stufe a cherosene sono usati per situazioni in cui apporti calorifici molto veloci come in grandi stanze e corridoi. Aree come gli edifici pubblici, dove le correnti d'aria entrano continuamente attraverso l'apertura e la chiusura delle porte. Questo fa sì che ogni volta che l'aria si rinnova, entri di nuovo fredda.

Per questi tipi di situazioni, una stufa a cherosene è l'ideale, da allora fornisce calore in breve tempo. Va bene anche per luoghi come scantinati, laboratori, soppalchi e scantinati per uso domestico.

Il suo principale vantaggio è quello non ha rischio di esplosione o incendio. Inoltre, sono portatili, non richiedono installazione o manutenzione, sono economici e silenziosi. Il cherosene o paraffina è un carburante ottenuto dal distillato di petrolio e abbastanza economico. Tuttavia, emanano un odore che può essere tossico quando vengono accesi e spenti. Inoltre caricano troppo l'ambiente, quindi in breve tempo richiederà una ventilazione e il freddo entrerà di nuovo.

A differenza di questo tipo di stufe, stufe a gas non caricano molto l'ambiente e sono più stabili nel tempo. Quindi, in conclusione, se hai bisogno di più calore in luoghi dove c'è una ventilazione continua attraverso porte aperte e chiuse, l'opzione migliore è il cherosene. Al contrario, se hai bisogno di calore in un luogo stabile e chiuso, meglio quelli a gas.

Con queste informazioni avrai più chiaro tutto sulle stufe a gas e sul loro funzionamento.


Che budget hai per riscaldarti in inverno?

Ti mostriamo le migliori opzioni per te

80€


* Muovi il cursore per cambiare il prezzo

Lascia un commento

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.